• 42° Incontro Corregionali

    Convegno
  • Soggiorno culturale 2019

    Cerimonia conclusiva soggiorni culturali 2019 Palazzo Montereale Mantica
  • Stage giovani corregionali e Ri-scoprire il Friuli

    Luglio 2019
prev next

L'UNAIE ha celebrato a Treviso il 50° anno di fondazione

Narducci: «Le 21 associazioni regionali e provinciali d’Italia i 1300 circoli e gli 85.000 soci all’estero patrimonio di competenza»


27 unaieNella prestigiosa Casa dei Carraresi a Treviso si è tenuta sabato 2 luglio la "festa" di celebrazione per il 50° compleanno dell’Unione Nazionale Associazioni Immigrati ed Emigrati (UNAIE).
Dopo i saluti introduttivi delle autorità e del presidente della ospitante Fondazione Cassamarca, Dino De Poli, è intervenuto il presidente UNAIE Franco Narducci.
«Una scelta dovuta (quella di tenere le celebrazioni a Treviso, ndr) - ha sottolineato Narducci - considerando l’enorme contributo che il Triveneto ha dato al mondo dell’emigrazione in oltre un secolo e mezzo di storia, sia in termini numerici che di protagonismo ».

Il via
L’UNAIE è stata fondata il 29 dicembre 1966 a Roma per iniziativa di moltissime associazioni operanti a livello regionale e provinciale, ma anche di un numeroso gruppo di politici provenienti dall’intero territorio nazionale, tra i quali Piersanti Mattarella, fratello dell’attuale Presidente della Repubblica Italiana e a quel tempo Deputato all’Assemblea regionale siciliana nel collegio di Palermo.

Alla guida
Nei suoi 50 anni di vita l’UNAIE è stata presieduta e guidata da numerosi protagonisti della politica italiana che hanno vissuto i tempi della ricostruzione economica e morale dell’Italia, dopo lo sfacelo della seconda guerra mondiale. Basti ricordare l’onorevole Dino De Poli, presidente della Fondazione Cassa Marca di Treviso, conosciuto in ogni parte del mondo come sostenitore di Umanesimo Latino.
In questi 50 anni l’azione dell’UNAIE ha spesso intercettato fatti, eventi e accadimenti della vita nazionale e internazionale che sono oramai nel novero della storia del popolo italiano.

Patrimonio umano
Narducci ha rilevato come le 21 associazioni regionali e provinciali in Italia con i 1300 circoli e gli 85.000 soci all’estero rappresentino un grande patrimonio di competenza ed esperienza che in un momento di grande trasformazione come l’attuale possono portare la loro voce presso le Istituzioni italiane per l’affermazione del sistema Italia nel mondo in chiave economica e di interscambio con le nazioni dove la nostra presenza si esplica.

Solidarieta’ mondiale
La successiva tavola rotonda, animata da Aldo Aledda, Vice Presidente UNAIE, e gli interventi del senatore Giorgio Tonini, Presidente della Commissione Bilancio del Senato, di Ulderico Bernardi, professore ordinario di sociologia alla Ca’ Foscari di Venezia, nonché Vice Presidente della Trevisani nel Mondo, e di don Bruno Baratto, direttore Diocesano Migrantes di Treviso, nonché degli interventi che si sono succeduti hanno evidenziato come la celebrazione non può essere vissuta soltanto con lo sguardo rivolto al passato.
L’UNAIE è una forza viva del mondo dell’emigrazione ed è una rete di solidarietà mondiale in cui anche i nuovi migranti trovano sostegno e ospitalità.
La cerimonia si è conclusa con la consegna di onorificenze ai presidenti emeriti presenti e con i complimenti da parte di Narducci a Michele Bernardon «riconfermato presidente con ampio consenso»
facebook2  twitter2  google plus3  youtube

Design by Michele Stefanato